TUTELA LEGALEOrdinamenti comunitari, nazionali, di settore, locali: la vastità e l'articolazione delle norme aumenta la  possibilità di sviluppare affari che in maniera inconsapevole possono originare contenzioso legale.I rapporti sempre più complessi con i dipendenti,  i fornitori, con gli stakaholder possono creare situazioni  problematiche che necessitano di una mediazione di tipo professionale.

Sia imprese che professionisti non sono indenni da questo tipo di rischio, i cui costi non sono irrilevanti.L'assicurazione di tutela legale ha lo scopo di  prendere a carico le spese legali e peritali occorrenti all'assicurato per la difesa dei suoi interessi in sede giudiziale, in ogni tipo di procedimento, o in sede extragiudiziale.

approfondimento: e-commerce e crimini informatici

 

 

 

 

DIFESA PENALE

A TUTELA DEI VOSTRI DIRITTI
Non è un semplice slogan. 
Ogni giorno soci, imprenditori, dirigenti e dipendenti d'azienda, professionisti si espongono al "rischio legale"ovvero di decidere o agire, anche inconsapevolemnte, in difformità alle norme vigenti. 
Cosa succede in caso di constatata violazione di una norma penale? 

Rischi Assicurati  Massimali Spese Assicurate

Penale

Haccp

da 16.000 euro

a

150.000 euro

  • Onorario Avvocato
  • Onorario Perito di parte
  • Spese di soccombenza
  • Spese per indagini e ricerche
  • Spese per arbitrato
  • Contributo Unificato
Privacy
231
Ambiente
Circolazione

DIFESA CIVILE

 

La complessità delle relazioni economiche quotidiane portano talvolta a situazioni ove è necessario agire per la tutela dei propri diritti e talvolta a resistere a richieste altrui.
 

Rischi Assicurati  Massimali Spese Assicurate

Civile

Lavoro

da 21.000 euro

a

100.000 euro

  • Onorario Avvocato
  • Onorario Perito di parte
  • Spese di soccombenza
  • Spese per indagini e ricerche
  • Spese per arbitrato
  • Contributo Unificato
Contrattuale
Clienti

Extracontrattuale

Fornitori

AMMINISTRATORI

 

La responsabilità degli amministratori trova fondamento negli artt. 2392 e successivi del Codice Civile. Società, amministratori, direttore generale e dirigenti rispondono solidalmente anche con il proprio patrimonio personale, verso richieste che azionisti, soci, clienti/fornitori, creditori e finanziatori possono esigere per danni patrimoniali.

A fronte di una crescente frequenza di tali azioni, è ancora scarsamente diffusa la consapevolezza del rischio e del suo possibile trasferimento al mercato assicurativo, anche per la poca disponibilità che gli assicuratori tradizionali mostrano in tal senso. 
 Art. 2392 Codice Civile
Gli amministratori devono adempiere i doveri ad essi imposti dalla legge e dallo statuto con la diligenza richiesta dalla natura dell'incarico e dalle loro specifiche competenze. Essi sono solidalmente responsabili verso la società dei danni derivanti dall'inosservanza di tali doveri